• In generale nella vita

    La provincia

    Stare soli non è da tutti. Un po’ come la vita di provincia. In genere non lo cerchi, in genere ci capiti. E ti ritrovi. Da solo, o in provincia. Ti ritrovi a dover rispolverare certe amicizie che erano rimaste in un angolo, ti ritrovi a dover recuperare le energie per (ri) tornare a fare tardi, perché non hai più venti anni (purtroppo). Cambi ritmi, spendi di più per fare la spesa, per fare i regali, torni ad essere il + 1 che spariglia i conti e le tavolate, quello che nelle liste fa famiglia a sé. Un po’ come chi vive in provincia. Nasce (o si ritrova, a seconda…

  • In generale nella vita

    La prima cosa bella

    La prima cosa bella. ” Mia nipote Margherita, da me chiamata Maggie, ha 8 mesi ed un giorno. È stata battezzata il 21 luglio, lo stesso giorno in cui lo zio Luigi è mancato. Io sono la sua madrina, ed anche il giorno del mio battesimo un conoscente di famiglia purtroppo scomparve. Qualcuno (dotato di piccolo cervello), ci vedrà della gran sfortuna. Io ci vedo solo la storia che fa le capriole. Maggie ha gli occhi verdi e la bocca a cuore di mia sorella. Ha un solo dente, e capelli con un leggero riflesso rosso. Si muove veloce, ed ha scoperto recentemente di avere due mani, che muove di…

  • In generale nella vita

    e senza ali / e senza rete

    Un giorno ho detto: ” Ecco, io rimarrò sola.” E tu mi hai detto: ” Tu sola non lo sarai mai, ci sono qua io.” Questo per me vuol dire essere sorelle. Siamo sorelle, è vero, come dice sempre mamma il sangue non è acqua, ma completamente diverse. Due donne adulte, e diverse. Tu stanziale, io sempre con la valigia in mano, nelle tue foto sembra di tornare indietro, e rivedere mamma da giovane. Io invece la fotocopia di mio padre, oltre al naso ho ereditato anche una certa dose polemica, che mi rendo conto aumenta più passano gli anni. Due bambine diverse, ieri. Io piagnona e meticolosa, tu decisamente…

  • In generale nella vita

    a un passo da noi?

    Questa l’ho trovata incisa sul banco il penultimo anno di liceo. Tutti con dei bei banchi intonsi, ed il mio uno fra i più sgarrupati.  Come si vede, da sempre l’imperfezione e gli spigoli hanno fatto parte di me.Come dico sempre #ettiringrazio. Me la trascrivo in ogni agenda, perchè mi piace, e perchè mi ricorda V. BB, che mi cazziava sempre perchè scrivevo le parole latine in carattere maiuscolo, mentre diceva ” Baudy, guarda che non si fa!”, fulminandomi dall’alto dei suoi occhialini. In questi giorni, complice il bel tempo, e gli sbalzi umorali, ed i giri in tondo che mi sembra di fare, e le tante parole che sento,…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi